Compleanno 18 anni

una mia foto elaborata

23 Dicembre 2007

In questa lettera del 2007 ci sono gli auguri per mia figlia quando compì i suoi diciotto anni.
E il 23 Dicembre di ogni anno ricordo vividamente ogni emozione di lei piccolina! E mi rinnovo ogni volta commossa e grata.

23 Dicembre 2007

Ecco qui, figlia mia tanto amata
I tuoi diciotto anni sono arrivati
AUGURI MIA PICCOLA GOCCIA D’ORO!
L’età da ”grandi” or ti sorride e mi rifletto anch’io in quel che ti fa contenta, pur pensando con il cuor di madre che sarai sempre la mia bambina.

E’ passato così di corsa quel tempo in cui ti tenevo tutta nelle mie braccia, così felice di averti avuta, da Dio questo dono dai capelli di seta e di sole…
Una meraviglia e lo sei tuttora!

A volte ti guardo senza farmi notare, mentre rivedo quei giorni di te, passano le immagini come in un film: Il tuo pollice tanto preferito al ciuccio…
Così fragorose le tue risate al cucù di tuo fratello piccolino dietro al tuo seggiolone…
L’andare sul marmo liscio così a gattoni fino ai tuoi primi passi…
La trottolina frullante in mezzo a noi seduti sul divano…
E quella R che non voleva entrarti nella lingua?
Mentre accadde proprio non te l’aspettavi.
Quando ti uscì perfetta la parola, non credevi alle tue orecchie:
Fu dentro il Parco dell’Uccellina al rientro dalla spiaggia. Ti fermasti per un po’ non convinta del suo suono. Poi, riprendesti a svolazzare sul sentiero tutta allegra e soddisfatta nella voce con l’eco cinguettante di: Ruota -RRuota-RRRuota-RRRRuota-RRRRRuota!

E, ricordi nella “beata ingenuità dei bambini” il verso di quel signore dalla pancia di Budda, quando con il tuo tono urgente di curiosità volevi sapere se aspettava un bambino?

Certo è che fin d’allora sapevi come farti amare, persino Artù deve essersene accorto, deve aver preso le tue catture per carezze se non ti ha lasciato graffi sulla pelle.

Or, cara Figlia, sei una giovanissima donna e che donna. Stupenda!
Quando parli o scherzi con le amiche, vedo solo Te come l’unica Dea.
Sono fiera anzi lo siamo tuo padre ed io, fieri di come tu sei!
Continua così, con la freschezza che è nel tuo sorriso e nell’anima.

Che la tua forza possa crescere sempre. Sia tu la quercia che tocca il cielo.

E’ la Tua vita questa, ricorda è importante!
Vivila ogni secondo senza perderla di vista perché è preziosa.
Vivila come tu vuoi essere e come tu la vuoi.
Usa: l’amore, la passione, il cuore, la ragione, l’umiltà, la compassione, la pazienza, la costanza, la determinazione. Usa buoni strumenti per renderti migliore sempre più, ne avrai bisogno.

Ascolta le sensazioni, le emozioni, perché ti faranno conoscere te stessa e gli altri. Ascolta la tua voce interiore. Ascolta l’umanità e l’universo: quest’energia divina, porta in Te un fine ben preciso.

Accogli te stessa e il tutto che ti avvolge perché è gioia!
Accogli la sofferenza, la paura perché è così che non avrai più paura.

E sappi che ti sono sempre vicina così come lo è tuo padre.
Conta su di noi. Ti vogliamo bene anzi ti amiamo molto.

Null’altro ho da dirti, solo questo: ricevi l’amore delle mie parole, il resto te lo darà la vita.

     Un bacio per tutti i tuoi giorni

                                                                                       Tua Mamma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.